15 parole della lingua portoghese di origine araba

John Brown 19-10-2023
John Brown

La lingua portoghese parlata oggi è influenzata da diverse culture, una delle quali è l'arabo. Durante il periodo di formazione della lingua portoghese, per circa otto secoli, gli arabi sono stati presenti nella penisola iberica, apportando contributi essenziali alla costruzione del lessico della lingua portoghese. Per questo motivo, nella lingua portoghese ci sono diverse parole di origine araba.

In questo senso, parole di origine araba sono presenti in diversi ambiti, come l'architettura, la chimica, l'astronomia, l'amministrazione, la matematica, la scienza in generale, l'agricoltura, la cucina, tra gli altri.

Per gli studiosi è semplice rendersi conto di come buona parte delle parole di origine araba siano iniziate con "al", un articolo invariabile nella lingua, che corrisponde agli articoli definitivi "o", "a", "os", "as". In passato, poiché non era noto ai portoghesi, che potevano solo ascoltare i termini, "al" veniva incorporato.

15 parole della lingua portoghese di origine araba

1. così e così

In arabo, il termine fulân significa qualcosa come "quello" o "tale". Questa parola si trova già nella lingua spagnola, intorno al XIII secolo, con lo stesso significato. In portoghese, questo termine è diventato un sostantivo, riferendosi a qualsiasi persona.

2. piastrelle

Azulejo deriva anche dall'arabo al-zuleij, che significa "pietra dipinta".

3. riso

Sì, anche il riso è una parola di origine araba. Si tratta di un adattamento del termine originale ar-ruzz.

(4) Xaveco

Anche il gergo più impensabile può avere un'origine come questa. Prima di tutto, però, bisogna ricordare che il significato originale di xaveco non è legato a crush, ovvero "schiacciare".

In origine, la parola si riferiva a una barca da pesca dei pirati con una rete, lo xabbaq, nel Mediterraneo. A causa della cattiva conservazione delle barche, la parola è diventata sinonimo di qualcosa di scarsa qualità. Con la fluidità della lingua, xaveco è venuto a significare qualcosa che deriva da chiacchiere, di cui non ci si può fidare.

5. Divano

In arabo, suffa può significare una stuoia o un mobile imbottito, come il termine in portoghese.

6. caffè

Anche se queste parole non sembrano così simili, il caffè ha origine dal termine qahwa.

7. emicrania

Ax-xaqîca, in arabo, significa "mezza testa" e utilizzarlo come ispirazione per questa parola dolorosa ha perfettamente senso.

8. macelleria

La macelleria deriva da as-suq, i famosi mercati o fiere della cultura araba.

9. zucchero

La parola zucchero ha subito diverse modifiche: inizialmente il termine sanscrito per indicare i granelli di sabbia era sakkar, diventato shakkar in persiano e infine sfociato nella parola araba as-sukar. Il prodotto dolce della canna da zucchero è stato così chiamato per la sua somiglianza con i granelli di sabbia.

10. magazzino

In arabo, un al-muxarif è un ispettore o tesoriere. I portoghesi chiamavano almoxarife la persona responsabile della riscossione e dell'incasso delle tasse, il che fa dell'almoxarifado il territorio di competenza di questo professionista. Oggi, per estensione, la parola designa uno spazio riservato alla conservazione di documenti e altri oggetti che sono legati all'amministrazione di qualcosa.

11. pappagallo

Pappagallo può sembrare una parola di origine tupi-guarani, ma in realtà deriva dall'arabo babaga, che significa "uccello".

12. prigione

Il termine prigione deriva dall'arabo matmurah e la sua scrittura e pronuncia sono molto simili.

13. arancione

Questo popolare frutto consumato da tanti deriva dal naranj e in spagnolo è ancora più simile alla sua origine: "naranja".

Guarda anche: Città fantasma in Brasile: 5 comuni abbandonati

14 Sultano

Se questa parola non avesse un'origine araba, sarebbe difficile sapere chi di loro farebbe parte di questo gruppo. Sultano deriva dalla parola sultano.

Guarda anche: Violare o infliggere: qual è il modo corretto di usare queste parole?

15. Scacchi

Il gioco famoso in tutto il mondo per l'organizzazione di competizioni popolari, in portoghese, ha le sue origini nella parola sitranj.

Altre parole di origine araba

Per scoprire altri termini di origine araba e capire come la pronuncia delle due versioni possa essere notevolmente simile, consultate l'elenco seguente:

  • fontana (dall'arabo ṣihrīj);
  • elisir (dall'arabo al-ᵓisksīr);
  • sphira (dall'arabo ṣfīḥah);
  • bottiglia (dall'arabo garrāfah);
  • cinghiale (dall'arabo jabalī);
  • limone (dall'arabo laymūn);
  • nunchaku (dall'arabo miṭraqah);
  • moschea (dall'arabo masjid);
  • nuora (dall'arabo nāᶜūrah);
  • oxalá (dalla legge araba šā llah);
  • raccolto (dall'arabo zubrah);
  • salamalek (dall'arabo as-salāmu ᶜalayk);
  • talco (dall'arabo ṭalq);
  • data (dall'arabo tamrah);
  • tamburo (dall'arabo ṭanbūr);
  • sciroppo (dall'arabo šarāb);
  • sceriffo (dall'arabo šarīf);
  • zenit (dall'arabo samt);
  • zero (dall'arabo ṣifr).

John Brown

Jeremy Cruz è uno scrittore appassionato e un avido viaggiatore che ha un profondo interesse per le competizioni in Brasile. Con un background nel giornalismo, ha sviluppato un occhio attento per scoprire gemme nascoste sotto forma di concorsi unici in tutto il paese. Il blog di Jeremy, Concorsi in Brasile, funge da hub per tutto ciò che riguarda vari concorsi ed eventi che si svolgono in Brasile.Alimentato dal suo amore per il Brasile e la sua vibrante cultura, Jeremy mira a far luce sulla vasta gamma di competizioni che spesso passano inosservate al grande pubblico. Da esilaranti tornei sportivi a sfide accademiche, Jeremy copre tutto, fornendo ai suoi lettori uno sguardo penetrante e completo nel mondo delle competizioni brasiliane.Inoltre, il profondo apprezzamento di Jeremy per l'impatto positivo che le competizioni possono avere sulla società lo spinge a esplorare i benefici sociali che derivano da questi eventi. Mettendo in evidenza le storie di individui e organizzazioni che fanno la differenza attraverso le competizioni, Jeremy mira a ispirare i suoi lettori a mettersi in gioco e contribuire a costruire un Brasile più forte e inclusivo.Quando non è impegnato a fare scouting per la prossima competizione o a scrivere post coinvolgenti sul blog, Jeremy si immerge nella cultura brasiliana, esplora i pittoreschi paesaggi del paese e assapora i sapori della cucina brasiliana. Con la sua personalità vibrante ededicato a condividere il meglio delle competizioni brasiliane, Jeremy Cruz è una fonte affidabile di ispirazione e informazioni per coloro che cercano di scoprire lo spirito competitivo che fiorisce in Brasile.