Ratificare e rettificare: qual è la differenza tra i termini?

John Brown 19-10-2023
John Brown

Capire la differenza tra alcuni termini a prima vista non è sempre semplice. Del resto, con tanti termini così simili da suscitare dubbi in molti, la lingua portoghese è un'eterna sconosciuta, anche per i suoi parlanti. È il caso dei verbi ratificare e rettificare: con una sola lettera che differenzia le parole, come evitare di confonderle?

I termini ratificar e rectificar sono considerati paronimi, cioè parole simili nell'ortografia e nella pronuncia, ma con significati diversi. In portoghese ne esistono molti, ma oggi scoprirete la differenza tra i due verbi nello specifico, in modo da non sbagliare mai la scelta durante la composizione di una frase.

Ratificare o rettificare: differenza tra i termini

Mentre rettificare può avere significati come allineare, riordinare, correggere e anche alcuni improbabili come purificare liquidi distillati, trasformare un tipo di corrente elettrica in un altro, misurare la curvatura, ratificare significa confermare, provare, corroborare e riaffermare.

Entrambi sono verbi, cioè parole che esprimono un'azione situata nel tempo. Per questo motivo, possono assumere varie forme, sia nella versione nominale (gerundio, participio, infinito), sia nella versione coniugata. Tali forme cambiano ancora a seconda del numero, del mittente, del destinatario del messaggio, del modo (indicativo, congiuntivo, imperativo) e del tempo (passato, presente e futuro).

Così, questi termini possono essere scritti e pronunciati in modi diversi e dare origine a parole di classi diverse, come i sostantivi rettifica o ratifica. Tuttavia, le forme inflesse hanno lo stesso significato della loro origine, mentre quelle derivate hanno uno stretto legame di significato con il contesto in cui sono nate.

Rettifica

Rettificare deriva dalla parola latina "rectus" che, come già detto, può assumere diversi significati, tra cui:

  • Mettere qualcosa in linea retta, allineare;
  • Corretto, modificare;
  • Comporre, regolare;
  • Purificare un liquido;
  • Cambiare la corrente alternata in corrente continua;
  • Stabilire la lunghezza di un arco curvilineo.

Il verbo può essere usato in diversi modi, guardate alcuni esempi:

Guarda anche: Grammatica: 5 regole portoghesi da memorizzare
  • L'autore doveva correggere alcuni aspetti del suo libro (corretto);
  • John ha corretto tutti i punti con il suo team di produzione (Align);
  • La bevanda più rettificata qui è il whisky (liquido purificato).

Ratificare

La parola ratificare, dal latino medievale, ha il significato di confermare, autenticare, provare, corroborare e riaffermare. Vedi esempi del suo uso:

Guarda anche: La comunicazione intrapersonale: cos'è e come può aiutarvi sul lavoro
  • Avevo bisogno di ratificare la mia firma sul documento (Authenticate);
  • Ratificare queste informazioni e portarle al proprio supervisore (confermare);
  • Louise ha ribadito migliaia di volte la necessità di seguire un piano sicuro (Reaffirm).

Parole paronimizzate

Come si è visto, anche se sono molto simili graficamente e foneticamente, ratificare e rettificare non sono la stessa cosa. Il motivo è che si tratta di termini paronimi, piuttosto che sinonimi. Cioè: le parole sono formalmente simili, ma non hanno necessariamente significati simili. Ecco alcuni esempi:

  • To gauge/Acquire: to gauge significa valutare, giudicare; to acquire significa ottenere qualcosa.
  • Bimensile/Bimestrale: il bimestre è qualcosa che si verifica due volte nello stesso mese; il bimestre è qualcosa che si verifica ogni due mesi.
  • Trouser/Bond: trouser è un indumento; bond è una garanzia, un pegno.
  • Cella/Sella: la cella è una piccola stanza utilizzata per l'alloggio di detenuti, suore o frati; la sella è la bardatura di un cavallo.
  • Delatar/Dilatar: delatar è denunciare qualcosa o qualcuno; dilatar è ampliare, estendere.
  • Deferir/Differir: differire significa soddisfare una richiesta; differire significa differenziarsi, divergere.
  • Saluto/Complimento: il saluto è un saluto; la lunghezza è l'estensione, la distanza.
  • Cerration/Sawing: cerration è la stessa cosa di fog, nebbia; sawing è l'atto di tagliare e segare.
  • Tappezzare/stufare: tappezzare significa mettere un'imbottitura su qualcosa; stufare significa brasare.
  • Immergersi/emergere: immergersi significa immergersi; emergere significa risalire in superficie.

John Brown

Jeremy Cruz è uno scrittore appassionato e un avido viaggiatore che ha un profondo interesse per le competizioni in Brasile. Con un background nel giornalismo, ha sviluppato un occhio attento per scoprire gemme nascoste sotto forma di concorsi unici in tutto il paese. Il blog di Jeremy, Concorsi in Brasile, funge da hub per tutto ciò che riguarda vari concorsi ed eventi che si svolgono in Brasile.Alimentato dal suo amore per il Brasile e la sua vibrante cultura, Jeremy mira a far luce sulla vasta gamma di competizioni che spesso passano inosservate al grande pubblico. Da esilaranti tornei sportivi a sfide accademiche, Jeremy copre tutto, fornendo ai suoi lettori uno sguardo penetrante e completo nel mondo delle competizioni brasiliane.Inoltre, il profondo apprezzamento di Jeremy per l'impatto positivo che le competizioni possono avere sulla società lo spinge a esplorare i benefici sociali che derivano da questi eventi. Mettendo in evidenza le storie di individui e organizzazioni che fanno la differenza attraverso le competizioni, Jeremy mira a ispirare i suoi lettori a mettersi in gioco e contribuire a costruire un Brasile più forte e inclusivo.Quando non è impegnato a fare scouting per la prossima competizione o a scrivere post coinvolgenti sul blog, Jeremy si immerge nella cultura brasiliana, esplora i pittoreschi paesaggi del paese e assapora i sapori della cucina brasiliana. Con la sua personalità vibrante ededicato a condividere il meglio delle competizioni brasiliane, Jeremy Cruz è una fonte affidabile di ispirazione e informazioni per coloro che cercano di scoprire lo spirito competitivo che fiorisce in Brasile.