Porta e torna: scopri qual è la differenza, come usarlo e non sbagliare più

John Brown 19-10-2023
John Brown

Alcuni termini della lingua portoghese sono così simili che non confondersi quando li si usa può diventare una missione praticamente impossibile. Essendo così completo, pieno di regole, eccezioni e dettagli che ne configurano l'inverosimiglianza, il portoghese può giocare brutti scherzi, ma imparare la differenza tra alcune forme può aiutare a evitare alcuni errori. È il caso di traz e trás: cosa?Come si usano in una frase?

Guarda anche: Siete curiosi di sapere quali segni zodiacali sono più inclini al gossip? Scopritelo ora!

I problemi causati da termini come traz e trás nascono dal fatto che entrambe sono parole omofone, cioè hanno ortografia e significato diversi, ma pronuncia identica. Anche se non è possibile commettere errori quando si parla, nello scritto questo piccolo dettaglio può avere conseguenze indesiderate, soprattutto quando si tratta di saggi o compiti.professionisti.

Per evitare questo tipo di problemi, scoprite oggi le differenze tra traz e trás, nonché come usare ciascuno di essi in una frase.

Quando utilizzare i portaggi?

La parola traz è la coniugazione del verbo trazer, alla terza persona singolare del tempo presente, e ha il significato di trasportare, prendere, trasferire, portare, ecc.

Ogni volta che può essere sostituito da uno qualsiasi di questi sinonimi, questo si verificherà nel verbo, ed è importante scriverlo senza accento e con la lettera "z", dopo tutto, il suo radicale è legato al verbo portare. Vedere alcuni esempi:

  • C'è un professionista che porta qui tutti i pacchi ogni volta che inviamo l'ordine (in questa frase, portare potrebbe essere sostituito dalla parola trasportare, per esempio).
  • Mia madre porta tutto ciò che le serve al mercato nel suo carrello (qui "porta" può essere sostituito da "prende", "porta" o "trasporta").

Quando usare il dorso?

Il termine trás indica la posizione di qualcosa o qualcuno. Può essere accompagnato da preposizioni, come por, de o para, generando così le famose locuzioni preposizionali. Questa parola si scrive sempre con l'accento acuto, terminando con la lettera "s". Guardate gli esempi:

  • Quando avete in mente un obiettivo e nulla vi può fermare, non guardate indietro.
  • Dietro la prima porta si trovano altri utensili.
  • Oggi scopriremo tutto ciò che accade dietro le quinte del nostro show preferito.

Come evitare la confusione?

Il modo migliore per capire quando usare esattamente ciascuno dei termini è sostituire trás o traz nel contesto della frase. Se lo scopo del termine è dire che qualcosa è dietro a qualcosa, la forma corretta è trás. Ma se l'idea della parola è condurre, portare, trasportare qualcosa, la forma corretta è traz. Verificate:

  • Esci dal tuo nascondiglio e ammetti i tuoi errori.
  • Tua nonna ti porta tanti dolci da lontano.

In questi casi, una sostituzione errata causerebbe una stranezza, soprattutto dopo aver compreso il significato di ogni termine. In questo modo, diventa praticamente impossibile sbagliare la forma ogni volta che sorge un dubbio.

Parole omofone

Il problema degli omofoni nasce dal fatto che hanno la stessa fonetica ma significati e ortografie diverse. Per evitare errori, è importante attenersi al contesto delle frasi. Di seguito sono riportati alcuni esempi di termini omofoni che dovrebbero essere di dominio comune:

Guarda anche: Approvazione della gara d'appalto: cos'è? Scoprite cosa succede alla fine delle gare
  • Sessione: uno spazio di tempo di qualcosa, come una riunione, uno spettacolo, un cinema, un teatro, ecc;
  • Sezione: effetto della divisione; divisione di uffici, dipartimento;
  • Cessione: assegnare, trasferire qualcosa, dare il possesso di qualcosa a un'altra persona;
  • Cento: numero 100;
  • Senza: utilizzato per indicare un guasto;
  • Contea: comune, città, distretto;
  • Consiglio: un suggerimento;
  • Cattivo: antonimo di buono;
  • Male: antonimo del bene.

John Brown

Jeremy Cruz è uno scrittore appassionato e un avido viaggiatore che ha un profondo interesse per le competizioni in Brasile. Con un background nel giornalismo, ha sviluppato un occhio attento per scoprire gemme nascoste sotto forma di concorsi unici in tutto il paese. Il blog di Jeremy, Concorsi in Brasile, funge da hub per tutto ciò che riguarda vari concorsi ed eventi che si svolgono in Brasile.Alimentato dal suo amore per il Brasile e la sua vibrante cultura, Jeremy mira a far luce sulla vasta gamma di competizioni che spesso passano inosservate al grande pubblico. Da esilaranti tornei sportivi a sfide accademiche, Jeremy copre tutto, fornendo ai suoi lettori uno sguardo penetrante e completo nel mondo delle competizioni brasiliane.Inoltre, il profondo apprezzamento di Jeremy per l'impatto positivo che le competizioni possono avere sulla società lo spinge a esplorare i benefici sociali che derivano da questi eventi. Mettendo in evidenza le storie di individui e organizzazioni che fanno la differenza attraverso le competizioni, Jeremy mira a ispirare i suoi lettori a mettersi in gioco e contribuire a costruire un Brasile più forte e inclusivo.Quando non è impegnato a fare scouting per la prossima competizione o a scrivere post coinvolgenti sul blog, Jeremy si immerge nella cultura brasiliana, esplora i pittoreschi paesaggi del paese e assapora i sapori della cucina brasiliana. Con la sua personalità vibrante ededicato a condividere il meglio delle competizioni brasiliane, Jeremy Cruz è una fonte affidabile di ispirazione e informazioni per coloro che cercano di scoprire lo spirito competitivo che fiorisce in Brasile.