Le 5 professioni più "infelici" del mondo, secondo Harvard

John Brown 19-10-2023
John Brown

Anche se un lavoro è ciò che paga le bollette per la maggior parte dei cittadini ogni mese, non tutti sono soddisfatti della posizione che hanno scelto. Dopotutto, non è semplice sentirsi appagati professionalmente e lavorare solo in ciò che si ama: questa è almeno l'idea che la maggior parte affronta quotidianamente. Tuttavia, quando si parla di insoddisfazione, ci sono alcune professioni che sono molto più infelici di altre,e a livello globale.

Recentemente, uno studio dell'Università di Harvard ha elencato i lavori più infelici del mondo, prendendo in considerazione le informazioni raccolte dal 1938 su oltre 700 lavoratori. L'Harvard Study of Adult Development ha posto ai partecipanti domande sulla loro vita ogni due anni, in modo da poter seguire le fasi di ogni individuo.

Secondo l'associazione, i lavori che richiedono poca interazione umana e poche opportunità di costruire relazioni significative con i colleghi tendono ad avere dipendenti più infelici. Dopotutto, se si è più connessi con le persone, ci si sentirà più soddisfatti e si lavorerà meglio.

Per saperne di più sull'argomento, date un'occhiata qui sotto alle 5 professioni più infelici del mondo, basate sullo studio di Harvard.

Le 5 professioni più infelici del mondo

Robert Waldinger, professore di psichiatria alla Harvard Medical School e direttore della ricerca, ha spiegato che le professioni più solitarie hanno alcune strade a senso unico: ad esempio, sono spesso legate a settori emergenti e tecnologici, come i camionisti, i guardiani notturni o i servizi di consegna di pacchi e alimenti.

Nella maggior parte dei casi, queste persone non hanno colleghi e, in opzioni come la vendita al dettaglio online, il lavoro è troppo frenetico perché i dipendenti di un singolo turno di magazzino si conoscano anche solo di nome. Ma allo stesso modo, anche le professioni che comportano un contatto costante con i clienti, come gli addetti al telemarketing, possono essere stressanti.

Ora guardate cinque delle professioni elencate come le più infelici al mondo dallo studio dell'istituto:

1. custode

Il custode è responsabile dell'organizzazione e del buon funzionamento dei condomini residenziali e di altri tipi di edifici. Questo professionista si occupa della pulizia e della conservazione degli spazi, oltre a garantire la sicurezza degli occupanti, effettuando piccole riparazioni e manutenzioni quando necessario.

2. guardare

La funzione di un guardiano è quella di promuovere la supervisione e la custodia di un bene. Può anche agire nel controllo degli accessi dei visitatori, dell'entrata e dell'uscita dei dipendenti e dei veicoli e nei giri del luogo, in modo da assicurarsi che tutto sia in ordine. Vale la pena ricordare che questo professionista protegge spazi e collezioni, ma non le persone.

Guarda anche: Scopri come funziona la Bolsa Empreendedor

3. consegnatore

Gli addetti alle consegne preparano il carico e lo scarico delle merci, spostano i materiali sui camion e consegnano gli ordini ai clienti. Nel caso della professione citata dallo studio, il lavoro in elenco prevede la consegna tramite app, di solito di cibo e prodotti ai richiedenti.

4. sicurezza

Questi professionisti devono sorvegliare locali e aree pubbliche o private in modo da prevenire, contrastare e controllare i reati. Accolgono e controllano il movimento delle persone in aree ad accesso libero o limitato. Altre posizioni correlate sono l'addetto alla sicurezza, l'assistente alla sorveglianza, l'assistente alla sicurezza immobiliare e la sicurezza immobiliare.

5. addetto

I commessi devono fornire una serie di servizi alla clientela e possono lavorare in diversi ambienti, come negozi, farmacie, supermercati, ristoranti, banche e altro ancora.

Sebbene gli operatori telefonici non debbano affrontare la solitudine, ci sono altri fattori che giocano un ruolo fondamentale nel causare l'infelicità sul lavoro. Lo stress, ad esempio, è una delle fonti principali ed è direttamente correlato alla malinconia dei dipendenti, che può scatenare una forte ansia, impedendo agli individui di svolgere le attività in modo efficace.

Guarda anche: Questi 3 segni tendono ad essere vendicativi; scoprite quali sono

John Brown

Jeremy Cruz è uno scrittore appassionato e un avido viaggiatore che ha un profondo interesse per le competizioni in Brasile. Con un background nel giornalismo, ha sviluppato un occhio attento per scoprire gemme nascoste sotto forma di concorsi unici in tutto il paese. Il blog di Jeremy, Concorsi in Brasile, funge da hub per tutto ciò che riguarda vari concorsi ed eventi che si svolgono in Brasile.Alimentato dal suo amore per il Brasile e la sua vibrante cultura, Jeremy mira a far luce sulla vasta gamma di competizioni che spesso passano inosservate al grande pubblico. Da esilaranti tornei sportivi a sfide accademiche, Jeremy copre tutto, fornendo ai suoi lettori uno sguardo penetrante e completo nel mondo delle competizioni brasiliane.Inoltre, il profondo apprezzamento di Jeremy per l'impatto positivo che le competizioni possono avere sulla società lo spinge a esplorare i benefici sociali che derivano da questi eventi. Mettendo in evidenza le storie di individui e organizzazioni che fanno la differenza attraverso le competizioni, Jeremy mira a ispirare i suoi lettori a mettersi in gioco e contribuire a costruire un Brasile più forte e inclusivo.Quando non è impegnato a fare scouting per la prossima competizione o a scrivere post coinvolgenti sul blog, Jeremy si immerge nella cultura brasiliana, esplora i pittoreschi paesaggi del paese e assapora i sapori della cucina brasiliana. Con la sua personalità vibrante ededicato a condividere il meglio delle competizioni brasiliane, Jeremy Cruz è una fonte affidabile di ispirazione e informazioni per coloro che cercano di scoprire lo spirito competitivo che fiorisce in Brasile.