Come preparare il siero fatto in casa - vedere le misure corrette

John Brown 19-10-2023
John Brown

Il siero fatto in casa consiste in una soluzione a base di acqua, zucchero e sale che può essere preparata in casa ed è indicata per il trattamento o la prevenzione della disidratazione e di altri sintomi associati a malattie come la diarrea e il vomito. In questo senso, è essenziale conoscere le misure corrette per garantire la massima efficacia e il trattamento.

Sebbene si tratti di una ricetta comune, è sempre necessario rivolgersi a un medico specializzato in caso di malattie, soprattutto se ricorrenti o con sintomi più gravi. Pur essendo un palliativo efficace, il siero fatto in casa non sostituisce le terapie farmacologiche e le altre indicazioni fornite dai professionisti della salute. Per saperne di più, consultare la pagina seguente:

Come fare il siero fatto in casa?

Per creare un corretto siero casalingo, è necessario utilizzare una soluzione che diluisca 3,5 grammi di sale e 20 grammi di zucchero in 1 litro di acqua, filtrata o precedentemente bollita. Se non si dispone di un misuratore così preciso, è sufficiente aggiungere un cucchiaino di sale e un cucchiaio di zucchero in un contenitore con due normali bottiglie d'acqua.

Comunemente, chi realizza la ricetta del siero fatto in casa tende a sbagliare le misure di sale e zucchero quando utilizza cucchiai da cucina, in quanto la percezione della quantità ne risente e può finire per variare molto. Per questo motivo, si consiglia di utilizzare cucchiai standard, reperibili nelle farmacie o nei centri benessere più diffusi.

Con questi strumenti, la ricetta del siero fatto in casa è ancora più semplice: in questo caso, è sufficiente mescolare un misurino scarso di sale e due misurini scarsi di zucchero in 200 ml di acqua, perché in questo modo sarà possibile ottenere un medicinale più vicino alle concentrazioni raccomandate dal Ministero della Salute e dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.

In ogni caso, la durata di conservazione del siero fatto in casa è di 24 ore al massimo. Il siero deve essere assunto nel corso della giornata in piccole dosi, ma con una certa frequenza per garantire l'idratazione. Tuttavia, la quantità deve essere ponderata per evitare la distensione dello stomaco e la stimolazione del riflesso del vomito.

Si può quindi optare per 150-300 ml all'ora, ovvero un bicchiere all'ora. Per i bambini si consigliano 50 ml per chilo di peso con una frequenza di quattro ore. Con la stessa logica, si possono calcolare 10 ml per chilo di peso in caso di diarrea e 2 ml per chilo di peso in caso di vomito.

Guarda anche: Qual è l'origine del pepe nero?

In generale, le quantità possono essere adattate in base alla gravità delle condizioni del paziente, ma l'idea è sempre quella di bere la stessa quantità di liquidi persa a causa della diarrea o del vomito. Poiché è difficile da misurare, è indicato mantenere la persona idratata per evitare che abbia sete o la bocca secca.

Pertanto, vale la pena ricordare che quando compaiono i sintomi di una malattia, è indispensabile Il siero domestico è solo un aiuto e non sostituisce i trattamenti indicati dagli specialisti. Rivolgetevi a un professionista per sapere come trattare correttamente il vostro problema.

Quali altri farmaci sono indicati in questi casi?

Fondamentalmente, il siero fatto in casa è composto da cloruro di sodio e glucosio, che aiutano l'organismo a recuperare parte dei nutrienti persi. Tuttavia, gli errori di dosaggio possono creare complicazioni in queste condizioni, soprattutto perché l'eccesso di sodio stimola la disidratazione e l'eccesso di glucosio aggrava la diarrea.

Per questo motivo, le autorità sanitarie come l'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomandano l'uso di soluzioni per la reidratazione orale, distribuite gratuitamente nelle farmacie e nei centri sanitari. Nella maggior parte dei casi, questi farmaci hanno una concentrazione adeguata di cloruro di sodio, potassio, glucosio e citrato in polvere.

Inoltre, sono venduti in confezioni con quantità specifiche, in modo che sia sufficiente diluirli in 1 litro di acqua pulita prima di consumarli. Con queste composizioni già pronte, è più facile ingerire le dosi corrette di ogni sostanza per la reidratazione.

Guarda anche: 9 film Netflix spensierati per distrarsi un po' dalla routine

Inoltre, si raccomanda ai pazienti di bere succhi di frutta naturali, senza zuccheri aggiunti, e tè che non abbiano un'azione diuretica per la reidratazione. Durante tutto il trattamento è essenziale mantenere l'assunzione di acqua pura, soprattutto nei casi più lievi.

Tuttavia, questo tipo di indicazione varia a seconda delle condizioni della malattia, poiché la diarrea più grave causa una disidratazione accelerata. In ogni caso, è importante monitorare i sintomi e le reazioni dell'organismo.

Rimanere idratati è essenziale, ma è molto importante rivolgersi a un medico per evitare un peggioramento della condizione e per trattare il problema in modo adeguato.

John Brown

Jeremy Cruz è uno scrittore appassionato e un avido viaggiatore che ha un profondo interesse per le competizioni in Brasile. Con un background nel giornalismo, ha sviluppato un occhio attento per scoprire gemme nascoste sotto forma di concorsi unici in tutto il paese. Il blog di Jeremy, Concorsi in Brasile, funge da hub per tutto ciò che riguarda vari concorsi ed eventi che si svolgono in Brasile.Alimentato dal suo amore per il Brasile e la sua vibrante cultura, Jeremy mira a far luce sulla vasta gamma di competizioni che spesso passano inosservate al grande pubblico. Da esilaranti tornei sportivi a sfide accademiche, Jeremy copre tutto, fornendo ai suoi lettori uno sguardo penetrante e completo nel mondo delle competizioni brasiliane.Inoltre, il profondo apprezzamento di Jeremy per l'impatto positivo che le competizioni possono avere sulla società lo spinge a esplorare i benefici sociali che derivano da questi eventi. Mettendo in evidenza le storie di individui e organizzazioni che fanno la differenza attraverso le competizioni, Jeremy mira a ispirare i suoi lettori a mettersi in gioco e contribuire a costruire un Brasile più forte e inclusivo.Quando non è impegnato a fare scouting per la prossima competizione o a scrivere post coinvolgenti sul blog, Jeremy si immerge nella cultura brasiliana, esplora i pittoreschi paesaggi del paese e assapora i sapori della cucina brasiliana. Con la sua personalità vibrante ededicato a condividere il meglio delle competizioni brasiliane, Jeremy Cruz è una fonte affidabile di ispirazione e informazioni per coloro che cercano di scoprire lo spirito competitivo che fiorisce in Brasile.