7 cose che non si possono mai fare con le lenti a contatto

John Brown 19-10-2023
John Brown

Le lenti a contatto sono un'ancora di salvezza per molte persone che non riescono ad abituarsi agli occhiali da vista. Sia chi le indossa da molto tempo sia chi si sta appena abituando deve fare attenzione: ci sono cose che non si possono mai fare con le lenti a contatto.

Anche se sono utilizzati in tutto il mondo e sono raccomandati per molti, sono comunque corpi estranei che sono in costante contatto con gli occhi, cosa che può causare complicazioni. Questo tipo di problema può essere evitato solo facendo tutta la cura necessaria con l'uso della correzione.

Guarda anche: Talismani: 9 oggetti che attirano il denaro nella vostra casa

In ogni caso, è importante tenere presente che questo testo ha uno scopo puramente informativo, volto a segnalare i problemi comuni che la maggior parte dei portatori di lenti può incontrare. Per informazioni più specifiche su come procedere, si raccomanda di consultare un oftalmologo.

Cosa non si deve fare con le lenti a contatto

1. non lavarsi le mani quando li si indossa

Questo errore non riguarda solo le lenti, ma anche l'igiene generale: lavarsi le mani è essenziale per evitare contaminazioni, dato che sono quotidianamente a contatto con tutto e tutti.

Nel caso delle lenti a contatto, il fatto di non lavarsi bene le mani e di non asciugarle prima di inserire o togliere l'oggetto può aumentare in modo esponenziale le possibilità di contaminazione. Per questo motivo le infezioni corneali sono comunemente causate da batteri.

2. lavare la lente con acqua di rubinetto

Anche se comune, questa abitudine è estremamente dannosa per la salute dei portatori di lenti a contatto. Anche se l'acqua del rubinetto è trattata, non è priva di alcuni microrganismi che possono raggiungere la cornea e causare infezioni. Le lenti devono essere lavate solo con la soluzione appropriata.

3. riutilizzare la soluzione nel caso

Sempre a proposito di soluzione per lenti, ecco un altro problema da evitare assolutamente. Quando si rimettono le lenti a contatto nella loro custodia, è necessario cambiare la soluzione di pulizia. Infatti, potrebbero contenere residui che, anche se minuscoli, possono causare gravi infezioni.

In alcuni casi, le lenti possono anche essere infettate da funghi o parassiti, con conseguenti problemi ancora più difficili da trattare.

4. dormire con le lenti a contatto

La maggior parte delle persone che indossano le lenti a contatto si è sicuramente addormentata con le stesse prima o poi. È giusto farlo in rare occasioni, ma è necessario capire che questa abitudine è estremamente malsana.

Come altri problemi, le lenti sono pericolose per la salute degli occhi a causa del rischio di infezioni da parte di batteri, funghi e virus. Prima di andare a letto, indipendentemente dalla stanchezza, è necessario rimuovere e igienizzare le lenti.

5. utilizzare le lenti oltre la data di scadenza

Ogni lente a contatto ha una data di scadenza. Mentre alcune durano solo un giorno, altre possono essere utilizzate fino a un mese. Anche se questo periodo è più lungo, è importante evitare di metterle dopo questo periodo.

I cerotti sono dotati di pori attraverso i quali passa l'ossigeno in modo che la cornea possa "respirare". Dopo la data di scadenza, questi pori non funzionano più, accumulando batteri che causano infezioni e danni pericolosi alla cornea.

6. non pulire e/o cambiare la custodia

Così come una lente ha una data di scadenza, anche la custodia in cui viene conservata non è eterna. È essenziale pulirla con una certa regolarità, rimuovendo la vecchia soluzione e risciacquandola con quella nuova. Questa operazione dovrebbe essere effettuata ogni giorno. In caso di sostituzione, dovrebbe avvenire ogni 3 mesi, come raccomandato dagli oftalmologi.

7. sciacquare la lente con soluzione fisiologica.

Questo tipo di errore è comune, ma porta anche a gravi problemi. Le lenti devono essere lavate solo con soluzioni detergenti specifiche, perché solo queste possono preservare il materiale e rimuoverne le impurità. La soluzione contiene anche agenti antimicrobici, che migliorano ulteriormente il processo.

La soluzione fisiologica si limita a idratare le lenti, il che significa che le impurità e i possibili batteri sono ancora presenti.

Guarda anche: Capire a cosa serve realmente il lato nero della racchetta da ping pong

John Brown

Jeremy Cruz è uno scrittore appassionato e un avido viaggiatore che ha un profondo interesse per le competizioni in Brasile. Con un background nel giornalismo, ha sviluppato un occhio attento per scoprire gemme nascoste sotto forma di concorsi unici in tutto il paese. Il blog di Jeremy, Concorsi in Brasile, funge da hub per tutto ciò che riguarda vari concorsi ed eventi che si svolgono in Brasile.Alimentato dal suo amore per il Brasile e la sua vibrante cultura, Jeremy mira a far luce sulla vasta gamma di competizioni che spesso passano inosservate al grande pubblico. Da esilaranti tornei sportivi a sfide accademiche, Jeremy copre tutto, fornendo ai suoi lettori uno sguardo penetrante e completo nel mondo delle competizioni brasiliane.Inoltre, il profondo apprezzamento di Jeremy per l'impatto positivo che le competizioni possono avere sulla società lo spinge a esplorare i benefici sociali che derivano da questi eventi. Mettendo in evidenza le storie di individui e organizzazioni che fanno la differenza attraverso le competizioni, Jeremy mira a ispirare i suoi lettori a mettersi in gioco e contribuire a costruire un Brasile più forte e inclusivo.Quando non è impegnato a fare scouting per la prossima competizione o a scrivere post coinvolgenti sul blog, Jeremy si immerge nella cultura brasiliana, esplora i pittoreschi paesaggi del paese e assapora i sapori della cucina brasiliana. Con la sua personalità vibrante ededicato a condividere il meglio delle competizioni brasiliane, Jeremy Cruz è una fonte affidabile di ispirazione e informazioni per coloro che cercano di scoprire lo spirito competitivo che fiorisce in Brasile.