Dopo tutto, qual è il vero significato della parola Capodanno?

John Brown 19-10-2023
John Brown

Si avvicina il giro dell'anno, una celebrazione mondiale che segna il cambio di ciclo. Questa celebrazione è nota come Réveillon, una parola francese che ha un significato molto specifico. Il passaggio dal 31 dicembre al 1° gennaio fa parte del calendario religioso e ha diverse tradizioni e superstizioni.

Guarda anche: 21 parole inglesi che assomigliano al portoghese ma hanno un altro significato

In Brasile, ad esempio, molte persone festeggiano con cibi speciali e vestono di bianco; c'è anche chi usa capi di abbigliamento di colori specifici con significati positivi per l'anno successivo, come pace, amore, denaro e salute.

Qual è il significato di Capodanno?

Scopri l'origine del Capodanno. foto: montage / Pexels - Canva PRO

Il termine Réveillon è un sostantivo maschile che deriva dal verbo réveiller, che significa "svegliare", "rianimare" o "risvegliare". In altre parole, dà l'idea di un nuovo inizio, della nascita di un nuovo anno. Questo termine è apparso nel XVII secolo tra la nobiltà francese per indicare i cibi leggeri che venivano serviti di notte per tenere sveglie le persone.

In seguito, iniziò a essere utilizzato per classificare le cene che si protraevano fino a mezzanotte, a cui partecipavano molte persone e che si svolgevano durante tutto l'anno, segnando la vigilia di date importanti, tra cui il Capodanno. Più tardi, nel XIX secolo, la festa di Capodanno divenne molto popolare nelle colonie francesi.

Qual è l'origine della festa di Capodanno?

Sebbene la parola Capodanno sia nata in Francia e si sia diffusa anche altrove, la festa di San Silvestro ha un'origine molto più antica. Le prime testimonianze di questi festeggiamenti risalgono alla Mesopotamia, e risalgono a 4.000 anni fa, ma il calendario era diverso da quello che usiamo oggi.

Il passaggio da un anno all'altro veniva celebrato al momento del passaggio dall'inverno alla primavera, che nel calendario odierno sarebbe il 22 e 23 marzo. L'idea era quella di celebrare l'inizio di una nuova stagione di semina. Per altri popoli, la festa si svolgeva in altri mesi.

Per esempio, Persiani, Assiri e Fenici festeggiavano il passaggio all'anno a settembre, i musulmani lo festeggiano a maggio e per i cinesi a febbraio. Il capodanno da dicembre a gennaio è stato istituito dal calendario gregoriano, adottato dalla Chiesa cattolica e tuttora in uso.

In Brasile, i primi festeggiamenti di Capodanno si svolsero alla corte di Dom Pedro II a Rio de Janeiro. Le feste erano caratterizzate da cene francesi che in seguito inclusero elementi della cultura nazionale, come saltare 7 onde sulla spiaggia per augurarsi un buon anno. Gli eventi furono copiati dalle élite di San Paolo e si diffusero in tutto il Paese.

Guarda anche: "Mostra" e "campione": c'è differenza? Scoprite il modo corretto di usare i termini

John Brown

Jeremy Cruz è uno scrittore appassionato e un avido viaggiatore che ha un profondo interesse per le competizioni in Brasile. Con un background nel giornalismo, ha sviluppato un occhio attento per scoprire gemme nascoste sotto forma di concorsi unici in tutto il paese. Il blog di Jeremy, Concorsi in Brasile, funge da hub per tutto ciò che riguarda vari concorsi ed eventi che si svolgono in Brasile.Alimentato dal suo amore per il Brasile e la sua vibrante cultura, Jeremy mira a far luce sulla vasta gamma di competizioni che spesso passano inosservate al grande pubblico. Da esilaranti tornei sportivi a sfide accademiche, Jeremy copre tutto, fornendo ai suoi lettori uno sguardo penetrante e completo nel mondo delle competizioni brasiliane.Inoltre, il profondo apprezzamento di Jeremy per l'impatto positivo che le competizioni possono avere sulla società lo spinge a esplorare i benefici sociali che derivano da questi eventi. Mettendo in evidenza le storie di individui e organizzazioni che fanno la differenza attraverso le competizioni, Jeremy mira a ispirare i suoi lettori a mettersi in gioco e contribuire a costruire un Brasile più forte e inclusivo.Quando non è impegnato a fare scouting per la prossima competizione o a scrivere post coinvolgenti sul blog, Jeremy si immerge nella cultura brasiliana, esplora i pittoreschi paesaggi del paese e assapora i sapori della cucina brasiliana. Con la sua personalità vibrante ededicato a condividere il meglio delle competizioni brasiliane, Jeremy Cruz è una fonte affidabile di ispirazione e informazioni per coloro che cercano di scoprire lo spirito competitivo che fiorisce in Brasile.