Posizioni estinte: scopri 5 professioni che non esistono più

John Brown 19-10-2023
John Brown

È innegabile che i costanti progressi tecnologici abbiano creato alcune professioni e ne abbiano definitivamente chiuse altre, considerate ormai superate. Pertanto, questo articolo vi mostrerà cinque professioni che non esistono più e che forse non sospettavate nemmeno.

Il fatto che alcuni ruoli siano scomparsi nel tempo non significa che non fossero rilevanti in un determinato momento. Approfittate di questi contenuti per capire l'importanza delle qualifiche per assicurarvi buone opportunità di lavoro.

Professioni che non esistono più

1. telefonista

Chi è stato adulto negli anni '70 e '80 sa bene quanto fosse importante il lavoro dell'operatore, soprattutto quando si doveva fare una telefonata, sia locale che interurbana.

Questo professionista era responsabile dell'intermediazione tra il luogo e la destinazione della chiamata, cioè del collegamento tra l'utente e la persona da chiamare. Spesso era necessario attendere cinque o dieci minuti prima che la chiamata potesse essere completata.

Oggi, con un cellulare in mano, basta comporre i numeri o attivare il comando vocale (su alcuni dispositivi) e aspettare che l'altra persona risponda.

Guarda anche: Bellezza naturale: ecco 9 piante che fioriscono tutto l'anno

2. attore e attrice radiofonica

Un'altra delle professioni che non esistono più. Prima delle famose telenovelas che molti guardano oggi, le storie venivano trasmesse alla radio. Tra gli anni '40 e '50, rinomati attori e attrici radiofonici ebbero successo in tutto il Brasile.

Questi professionisti dovevano avere una buona voce e un'elevata capacità di interpretazione. Dopo tutto, le persone ascoltavano soltanto, quindi bisognava sfruttare al massimo la loro immaginazione, il che rappresentava una sfida enorme per la maggior parte di loro.

Con l'avvento della TV in Brasile, molti attori e attrici delle nostalgiche telenovele radiofoniche finirono per migrare verso questo mezzo di comunicazione, naturalmente dopo alcuni aggiustamenti visivi.

Guarda anche: 12 consigli per comportarsi bene durante un colloquio di lavoro

3. operatore di ciclostile

Quando si parla di professioni che non esistono più, non si poteva tralasciare questa. Questo professionista era responsabile della stampa manuale di documenti, bozze, libri, dispense, tra gli altri, su un ciclostile.

Il predecessore della macchina da stampa che conosciamo oggi ha visto il suo periodo d'oro in tutto il Paese, soprattutto nelle scuole e negli istituti superiori. L'operatore del ciclostile doveva far funzionare un aggeggio obsoleto (per i giorni nostri, ovviamente) che produceva le copie.

Questo dispositivo è stato il pioniere del sistema di copiatura su larga scala, che è stato utilizzato massicciamente nel settore dell'istruzione per decenni.

4. accendino

Un altro dei mestieri che non esistono più. Oggi i lampioni si accendono automaticamente quando fa buio, grazie a un moderno sensore. Ma prima dell'avvento dell'elettricità nelle strade, le cose erano molto più complicate e richiedevano molta manodopera.

L'accendilampada veniva assunto per accendere e spegnere i pali con una lampada, rispettivamente quando era buio e all'alba. Si trattava di un lavoro manuale ed estremamente faticoso, in quanto bisognava salire a un'altezza considerevole per svolgere il compito.

Sebbene il numero di pali non fosse lo stesso di oggi (le unità erano molto meno numerose), questo era l'unico modo per lasciare le strade parzialmente illuminate, almeno fino alla fine del XIX secolo.

5. dattilografi

Fino alla metà degli anni '80 erano responsabili della battitura di lettere, documenti e testi utilizzando pesanti macchine da scrivere. Con l'avvento dei computer, questa funzione è diventata obsoleta nei decenni successivi.

Come le altre professioni non più esistenti sopra citate, la dattilografa era una figura professionale estremamente necessaria nelle banche, negli uffici, nelle aziende di vari segmenti e negli esercizi commerciali in generale.

Ogni documento fiscale che non poteva essere compilato a mano, il dattilografo doveva farlo con la macchina da scrivere. Questo lavoro richiedeva molta attenzione da parte di questo professionista, poiché le cancellature non erano accettate.

Il mercato del lavoro va di pari passo con la tecnologia, quindi prima di scegliere quale carriera intraprendere, prestate attenzione alle posizioni che potrebbero scomparire nel corso degli anni.

John Brown

Jeremy Cruz è uno scrittore appassionato e un avido viaggiatore che ha un profondo interesse per le competizioni in Brasile. Con un background nel giornalismo, ha sviluppato un occhio attento per scoprire gemme nascoste sotto forma di concorsi unici in tutto il paese. Il blog di Jeremy, Concorsi in Brasile, funge da hub per tutto ciò che riguarda vari concorsi ed eventi che si svolgono in Brasile.Alimentato dal suo amore per il Brasile e la sua vibrante cultura, Jeremy mira a far luce sulla vasta gamma di competizioni che spesso passano inosservate al grande pubblico. Da esilaranti tornei sportivi a sfide accademiche, Jeremy copre tutto, fornendo ai suoi lettori uno sguardo penetrante e completo nel mondo delle competizioni brasiliane.Inoltre, il profondo apprezzamento di Jeremy per l'impatto positivo che le competizioni possono avere sulla società lo spinge a esplorare i benefici sociali che derivano da questi eventi. Mettendo in evidenza le storie di individui e organizzazioni che fanno la differenza attraverso le competizioni, Jeremy mira a ispirare i suoi lettori a mettersi in gioco e contribuire a costruire un Brasile più forte e inclusivo.Quando non è impegnato a fare scouting per la prossima competizione o a scrivere post coinvolgenti sul blog, Jeremy si immerge nella cultura brasiliana, esplora i pittoreschi paesaggi del paese e assapora i sapori della cucina brasiliana. Con la sua personalità vibrante ededicato a condividere il meglio delle competizioni brasiliane, Jeremy Cruz è una fonte affidabile di ispirazione e informazioni per coloro che cercano di scoprire lo spirito competitivo che fiorisce in Brasile.