Come faccio a sapere se sono stato bloccato su WhatsApp? Guarda i 5 segnali più evidenti

John Brown 19-10-2023
John Brown

Indubbiamente, il WhatsApp è diventata l'app di messaggistica più famosa al mondo. Tanto per darvi un'idea, ci sono due miliardi di utenti in sei continenti che godono quotidianamente della praticità e delle risorse offerte da questo strumento. Ma come si fa a capire se si è stati bloccati su WhatsApp?

Guarda anche: Silva, Santos, Pereira, Dias: perché molti brasiliani hanno lo stesso cognome?

Scoprite i cinque segnali che possono indicare che il vostro numero è temporaneamente o permanentemente bloccato.

1) Non è possibile vedere l'immagine del profilo della persona

Questo è un classico segno che si potrebbe essere stato Se prima potevate vedere la foto del vostro contatto e ora vedete solo l'immagine di una bambola bianca con uno sfondo grigio, probabilmente il vostro numero è bloccato sul suo telefono.

Ma non tutto è perduto, poiché ciò può accadere anche se la persona rimuovere il numero il vostro cellulare dall'elenco dei contatti del suo telefono (per qualsiasi motivo) o semplicemente rimuovete la vostra immagine del profilo.

Guarda anche: Conoscere le principali regole di punteggiatura per non sbagliare più

Molte persone che non vogliono o non amano l'esposizione, utilizzano questa strategia e non mettono foto sui loro numeri WhatsApp.

2) Non è possibile vedere lo stato "online" o "last seen" della persona.

Un'altra indicazione del fatto che il vostro numero è stato probabilmente bloccato su WhatsApp è quando vi accorgete che un certo contatto non è online da un po' di tempo.

Tutti i contatti che sono stati bloccati su questa app di messaggistica non sono in grado di visualizzare l'"ultima volta che sono stati visti", che è un'informazione che indica data e ora l'ultima volta che il contatto ha usato WhatsApp.

Ma vale la pena di notare che questo dato da solo non è indicativo del fatto che un contatto della vostra rubrica vi abbia bloccato su WhatsApp. Spesso gli utenti si limitano a lasciare disattivata l'informazione "visto per ultimo" nel sistema, in quanto è possibile fare determinate richieste. impostazioni impostazioni sulla privacy rese disponibili dall'applicazione.

3) Il messaggio non viene consegnato

Se i vostri messaggi WhatsApp non sono stati inviati completamente al destinatario, potrebbe anche significare che questi vi ha bloccato. Quando appare solo un segno di spunta (quel segno simile a una V), indica che il vostro messaggio non ha raggiunto completamente il contatto in questione.

Se ciò accade, significa che il messaggio ha raggiunto solo il server dell'app di messaggistica, ma il contatto non l'ha ricevuto.

Per essere sicuri che una persona non vi abbia bloccato su WhatsApp, ogni messaggio che inviate dovrebbe avere due spunte (VV). Ma spesso, la persona può essere nessuna connessione a Internet In altre parole, non si tratta sempre di un blocco.

4) Non è possibile chiamare la persona tramite WhatsApp.

Questo è un altro segnale che indica che il vostro numero potrebbe essere stato bloccato su WhatsApp. Se non riuscite a effettuare chiamate audio o video a un contatto tramite questa app di messaggistica, o se la chiamata continua a chiamare (anche dopo numerosi tentativi), potrebbe essersi verificato un presunto blocco.

Il problema è che non si riesce a capire la differenza mentre la chiamata viene completata, ma il numero di telefono della persona con cui si desidera parlare non gioca per lei Quindi è bene tenere d'occhio questo segno, soprattutto se avete l'abitudine di chiamare altre persone usando WhatsApp.

5) Non è possibile aggiungere la persona ai gruppi di contatto

Se avete il dubbio di essere stati bloccati o meno da qualcuno su WhatsApp, aggiungete semplicemente il contatto in questione a un nuovo gruppo. Se il vostro numero è stato bloccato, l'app visualizzerà il seguente messaggio sullo schermo: "Impossibile aggiungere (nome della persona)".

Nei gruppi di messaggistica che Entrambi facevano parte In precedenza, la chat avveniva senza problemi di comunicazione. Ora, se la persona vi ha bloccato in precedenza e in seguito volete aggiungerla a un gruppo di chat di WhatsApp, non potrete farlo.

Vale la pena ricordare che tutti questi segnali, insieme, possono davvero indicare il blocco. Come già detto, non è detto che la persona vi abbia sempre bloccato, poiché i problemi con Internet o addirittura con l'applicazione stessa sono qualcosa di comune e possono capitare a chiunque.

John Brown

Jeremy Cruz è uno scrittore appassionato e un avido viaggiatore che ha un profondo interesse per le competizioni in Brasile. Con un background nel giornalismo, ha sviluppato un occhio attento per scoprire gemme nascoste sotto forma di concorsi unici in tutto il paese. Il blog di Jeremy, Concorsi in Brasile, funge da hub per tutto ciò che riguarda vari concorsi ed eventi che si svolgono in Brasile.Alimentato dal suo amore per il Brasile e la sua vibrante cultura, Jeremy mira a far luce sulla vasta gamma di competizioni che spesso passano inosservate al grande pubblico. Da esilaranti tornei sportivi a sfide accademiche, Jeremy copre tutto, fornendo ai suoi lettori uno sguardo penetrante e completo nel mondo delle competizioni brasiliane.Inoltre, il profondo apprezzamento di Jeremy per l'impatto positivo che le competizioni possono avere sulla società lo spinge a esplorare i benefici sociali che derivano da questi eventi. Mettendo in evidenza le storie di individui e organizzazioni che fanno la differenza attraverso le competizioni, Jeremy mira a ispirare i suoi lettori a mettersi in gioco e contribuire a costruire un Brasile più forte e inclusivo.Quando non è impegnato a fare scouting per la prossima competizione o a scrivere post coinvolgenti sul blog, Jeremy si immerge nella cultura brasiliana, esplora i pittoreschi paesaggi del paese e assapora i sapori della cucina brasiliana. Con la sua personalità vibrante ededicato a condividere il meglio delle competizioni brasiliane, Jeremy Cruz è una fonte affidabile di ispirazione e informazioni per coloro che cercano di scoprire lo spirito competitivo che fiorisce in Brasile.